MASSERDOTTI Francesco

MASSERDOTTI Francesco

(Volta Bresciana, 2 aprile 1843 - Bagnolo M. 1 febbraio 1906). Frequentò il R. Ginnasio entrando poi in Seminario. Sacerdote nel 1865 fu curato a Rezzato, dove per otto anni si dedicò alla educazione della gioventù. Il 7 giugno 1873 venne nominato parroco a Borgosatollo, dove si guadagnò la piena fiducia della popolazione e dove restaurò la vita parrocchiale e diede vita alle associazioni cattoliche fra cui la Società Operaia (1883). Fu largamente benefico, abbellì e dotò la chiesa di arredi sacri, restaurò la facciata. Contemporaneamente si dedicò alla predicazione specie delle S. Missioni. Nominato arciprete di Bagnolo il 22 giugno 1892 vi fece l'ingresso il 18 dicembre. Paolo Guerrini scrive «Bonario, di carattere gioviale e schietto, di modi semplici e democratici, di una generosità senza confine, zelante per la solennità del culto e per ogni opera buona, si cattivò ben presto l'affetto di tutti». Nel luglio 1897 venne nominato Canonico Onorario Palatino della R. Basilica di S. Barbara in Mantova con privilegio pontificale. Istituì nel 1900 l'oratorio femminile, chiamandovi le Suore della carità (Canossiane). Postumo e anonimo venne pubblicato un suo lavoro sulla parrocchia d'origine della Volta Bresciana col titolo: «In memoria del Giubileo pastorale e sacerdotale del Rev. arciprete D. Francesco Scandella...». (Brescia, tip. Queriniana, 1909, 27 pp. in 8°).