MASSARDI Margherita

MASSARDI Margherita (Rita)

(Brescia, 5 agosto 1906 - 2 luglio 1958). Di Francesco e di Carlotta Maglia. Frequentò le Scuole Normali e a 17 anni conseguì l'abilitazione magistrale, prestando poi gratuitamente la sua opera di maestra presso l'Istituto Razzetti di Brescia. Si distinse nel campo assistenziale come dama della Croce Rossa, e accanto a Ida Carrara come organizzatrice dell'Unitalsi e dei pellegrinaggi a Lourdes. Seguendo l'esempio del padre, il celebre curatore delle Opere di A. Volta, e che assistette nell'immane lavoro, fu attiva nel movimento cattolico, collaboratrice dell'Associazione Studentesca "A. Manzoni" e del giornale "La Fionda", nell'Azione Cattolica, e nel II dopoguerra nella Democrazia Cristiana, nell'Unione insegnanti medi, nel Sindacato della Scuola media. Innamorata del bello e dell'arte, conseguì la maturità artistica, frequentando poi l'Accademia di Venezia allieva di Bruno Saetti che dell'allieva apprezzò la sincerità espressiva e la natura tipicamente lombarda. Conobbe anche Giorgio Morandi. Insegnò disegno in varie scuole cittadine, senza trascurare la passione per la pittura, che la portò a partecipare ad alcune mostre nelle quali ebbe premi e riconoscimenti. Di lei la pala della parrocchiale di Sulzano raffigurante S. Giorgio e il drago.