LUCIANO da Brescia: differenze tra le versioni

[versione verificata][versione verificata]
m (una versione importata: Import Volume 07)
 
(Una versione intermedia di uno stesso utente non è mostrata)
Riga 1: Riga 1:
 
'''LUCIANO da Brescia'''
 
'''LUCIANO da Brescia'''
  
(Brescia, (1540- 1548(?) - agosto 1618). Della nobile famiglia Soncini. A vent'anni, giovane di grandi promesse, entrò fra i Cappuccini, tra i quali si distinse subito per santità di vita e zelo. Fu maestro dei novizi, guardiano e, più volte, definitore provinciale. Pubblicò: "Expositio spiritualium exercitorum, quae in brixiana provincia passim fiunt" (Brixiae, 1610); forse già stampato, ancora a Brescia, nel 1584.
+
(Brescia, 1548 - 7 agosto 1618). Della nobile famiglia Soncini Cestini. A vent'anni, giovane di grandi promesse, entrò fra i Cappuccini, tra i quali si distinse subito per santità di vita e zelo. Fu maestro dei novizi, guardiano e, più volte, definitore provinciale. Pubblicò: "Expositio spiritualium exercitorum, quae in brixiana provincia passim fiunt" (Brixiae, 1610); forse già stampato, ancora a Brescia, nel 1584.
 
   
 
   
 
  [[Categoria: Volumi_Enciclopedia_Bresciana]][[Categoria: Volume_7]][[Categoria: Lettera_L]][[Categoria: Volume_7 - Pagina_322]][[Categoria: Volume_7 - Lettera_L]]
 
  [[Categoria: Volumi_Enciclopedia_Bresciana]][[Categoria: Volume_7]][[Categoria: Lettera_L]][[Categoria: Volume_7 - Pagina_322]][[Categoria: Volume_7 - Lettera_L]]

Versione attuale delle 05:49, 26 giu 2020

LUCIANO da Brescia

(Brescia, 1548 - 7 agosto 1618). Della nobile famiglia Soncini Cestini. A vent'anni, giovane di grandi promesse, entrò fra i Cappuccini, tra i quali si distinse subito per santità di vita e zelo. Fu maestro dei novizi, guardiano e, più volte, definitore provinciale. Pubblicò: "Expositio spiritualium exercitorum, quae in brixiana provincia passim fiunt" (Brixiae, 1610); forse già stampato, ancora a Brescia, nel 1584.