FEDERAZIONE Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani

Versione del 1 giu 2017 alle 22:27 di Pgibe (Discussione | contributi) (una versione importata: Import volumi 3, 4 e 5)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

FEDERAZIONE Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani (FEDERACLI)

Nata in campo nazionale dall'"Opposizione aclista" costituita come organismo autonomo a Roma il 5 luglio 1971 sotto la guida dell'on. Giovanni Bersani, venne costituita ufficialmente in un convegno nazionale tenutosi a Roma l'8 dicembre 1971. Eretta in Ente Nazionale pubblico di Assistenza con decreto del Ministero all'Interno nel febbraio 1971. Nel giugno 1972 modificò la sigla in Federacl per evitare accuse di plagio. L'8 dicembre 1972 si fuse col MOCLI (Movimento Cristiano dei lavoratori italiani), e costituì il Movimento Cristiano Lavoratore (M.C.L.) v. A Brescia dapprima l'Opposizione aclista poi la FEDERACLI e in seguito FEDERACL ebbero seguito nell'agosto 1971 in alcuni elementi del circolo aclista di S. Vigilio V.T., cui si aggiunsero altri circoli ed elementi sparsi. Il primo circolo della FEDERACLI fu quello di S. Maria della Vittoria (14 febbraio 1971) , cui seguirono Circolo della Pavoniana di Capriano, Nacque poi il Circolo del Villaggio Prealpino ed altri. Il 26 novembre 1972 si tenne presso S. Maria della Vittoria la prima assemblea presidenti Rinaldo Mearini (fino al luglio 1971), Annibale Dalè (luglio-ottobre 1971) Mario Ferrari. La prima sede fu presso il Circolo della Pavoniana (fino al marzo 1972), poi presso quello di S. Maria della Vittoria (marzo agosto 1972) e, infine, con sede autonoma in via Grazie, 20.