CELESTI Andrea

CELESTI Andrea

(Venezia, 1637 - Toscolano, 1712). Allievo di Matteo Ponzone e poi di Sebastiano Mazzoco. La tradizione lo vuole esiliato a Toscolano nel 1688 circa, anno in cui vi si sposò con certa Martina Lavagna di Venezia per aver secondo alcuni, esposto in piazza S.Marco un ritratto del Doge Alvise Contazio con le orecchie d'asino e, secondo il Molmenti per un fatto di sangue. Dovette alla bontà del capitano veneto, il permesso di soggiornare sul lago e di dipingere per ogni dove nel Bresciano e specialmente in città nella Loggia, nel Broletto, a Toscolano, Gargnano, Salò, Desenzano, per ville e chiese. Lavorò nelle ville Delay di Toscolano e Bettoni di Bogliaco. A Toscolano nel 1701 perdette il figlio sepolto in quel cimitero. Ebbe notevole influenza su pittori bresciani del suo tempo. Gli nocque tuttavia, a quanto pare, la tecnica seguita per i colori bituminosi adoperati e l'uso di non foderare le tele così che molte sono risultate mute, sporche e inaridite. La critica è andata rivalutando questo "gustoso" pittore. Molte sue tele si trovano all'estero: a Dresda, Kassel, Lione, Linz, Vienna ecc.


Opere: Bagolino prepositurale ( S.Giorgio - 1703); Breno: Municipio (Mosè salvato dalle acque - dono della signora Catina Rondhi. Scritta: "Opera del cav. Celesti"); Bogliaco: SS.Martiri (Gesù scaccia i mercanti dal tempio; Cena in Emaus; Cena in casa di Simon Levi; SS.Martiri (Gesù scaccia i mercanti dal tempio; Cena in Emmaus; Cena in casa di Simon Levi; Adorazione dei Magi; S.Bartolomeo - ovale; quattro sovraporte con fatti biblici; Libreria; due fatti dell'Antico Testamento; Sala da pranzo; Erodiade presenta la testa di S.Giovanni; Preteso miracolo di Maometto che guarisce una donna dal morso d'un serpente; Supplizio di Bayazet vinto da Tamerlano e posto in una gabbia di ferro; Vendetta di Adibo, che fa uccidere l'amante della sua fidanzata; Adorazione del serpente nel deserto; Muzio Scevola; Trionfo di Scipione l'Asiatico; La testa di Cicerone presentata da Marco Antonio); Casa Samuelli (quattro dipinti di storie bibliche e romane); Bedizzole: parrocchiale (Epifania - già nella pieve di Pontenove); Brescia: Carità (Madonna col Bambino e S.Gaetano); S.Clemente (sagrestia: Un mistero della vita di Cristo); oratorio delle Consolazioni (S.Rosa da Lima - già in San Clemente); SS.Faustino e Giovita (sagrestia: Madonna, Bambino e quattro santi); S.Giacomo (Madonna e SS.Anna, Giacomo e Benedetto; S.Pietro in Oliveto (Vittoria di S.Domenico contro gli eretici nel 1620; Comunione di .Teresa); pinacoteca Tosio-Martinengo (Madonna con Bambino e S.Giuseppe; Mosè calpesta la corona di Faraone; Sacrificio della figlia di Jefte); palazzo conti Bettoni-Cazzago (Regina di Saba; Sansone con la mascella d'asino; Eliodoro cacciato dal tempio; Davide: Giaele e Sisara; I tre fanciulli nella fornace ardente; Benedizione di Giacobbe; quattro tele di soggetto non identificato); Cecina: parrocchiale (Assunta con i SS.Rocco, Agnese, Giovanni Battista; Martirio di S.Stefano; i SS.Alipio e Filippo Neri); Cerveno: parrocchiale (Morte di S.Martino; Sposalizio di Maria; Martirio di s.Caterina d'Alessandria; Angeli festanti recanti scritte di litanie lauretane); Cesovo: parrocchiale (Adorazione dei Magi, Madonna con Bambino, Sacra Famiglia); Desenzano: Parrocchiale (Transito di S.Maria Maddalena; Resurrezione di Lazzaro; Cena in casa di Levi; Due tele con S.Maddalena e Gesù; Matrimonio mistico di S.Caterina, Battesimo di Gesù - 1695; Resurrezione di Cristo; Due tele con scene di martiri; Apostoli e Profeti; S.Cecilia); Gargnano; S.Francesco (Madonna e S.Antonio - altare dat. 1710); S. Rocco (S.Alberto); casa Parisini (Giuditta ed Oloferne; Mosè salvato dalle acque; Rachele al pozzo; Davide con la testa di Golia); Limone: parrocchiale (cena di Levi; Adorazione dei Magi); Lonato: municipio (La peste di S.Carlo Borromeo già a Maguzzano); parrocchiale (Visitazione); Maderno: parrocchiale (La Madonna con Bambino, SS. Francesco Saverio, Carlo e Antonio); Manerba: parrocchiale (S.Angela Merici; Assunta); Milzano: parrocchiale (SS.Gaetano e Firmo); Muscoline: casa Visintini (Bozzetto per una Natività); Nuvolento: parrocchiale (La visione di S.Liberio); Ono Degno: santuario della B.V. (Porticina deposito reliquie); parrocchiale (I SS.Zenone, Caterina e Domenico); Ospitaletto Bresciano: parrocchiale (I SS. Fermo e Rustico); Polpenazze: coll. Omodeo (Re Davide canta i salmi); Pozzolengo: parrocchiale (Madonna del Carmine e Cristo deposto con i SS.Antonio, Francesco ed altri); Salò: duomo (La Trinità e l'Istituto di S. Girolamo Emiliani, già nella chiesa di S.Giustina ; Adorazione dei Magi; I SS. Giorgio, Michele e Francesco di Sales); S.Bernardino (Immacolata Concezione); chiesa del convento delle Madri Orsoline (Le ss. Orsola e Caterina da Siena); palazzo Comunale (Annunciazione); collezione Valdini (Sacra famiglia; Sposalizio mistico di S.Caterina); Sopramonte: parrocchiale vecchia (Epifania); Tignale: santuario (Visitazione; Natività; Adorazione dei pastori; Assunzione); Toscolano; duomo (Caduta di Simon Mago; Cristo consegna le chiavi a S.Pietro; Martirio di SS.Pietro e Paolo; S.Pietro liberato dal carcere; S.Pietro guarisce uno zoppo; Annunciazione; Adorazione dei pastori; Madonna del rosario; S.Pietro in gloria con S.Francesco di Paola ed altri santi; Gesù crocifisso con i SS.Giovanni, Maria Maddalena e Giovanni d'Arimatea; Strage degli innocenti; La fuga in Egitto; Gesù fra i dottori; Trasfigurazione; Moltiplicazione dei pani; Cristo e il Centurione, La probatica piscina; Resurrezione di Lazzaro; Cacciata dal tempio dei mercanti; Entrata di Cristo in Gerusalemme); palazzo Mafizzoli (Loth e le figlie; Salomone con le concubine: Giuditta; La moglie di Putifarre; Agar nel deserto; Tobiolo e l'angelo; Sacrificio di Abramo; Sacrificio di Jefte; Caino e Abele; Rapimento di Dina; Amone e Tamar; Passaggio del mar Rosso; Giaele e Sisara; Adamo; Sansone e Dalila; Eva, Banchetto di Baldassare; Davide e Golia, Angeli; Il sogno di Giacobbe, Roveto ardente; Vergine Immacolata ed angelo, 1689 - soffitto); Santa Maria Benacense (Madonna e santo); Verolanuova: parrocchiale (Deposizione). Si possono aggiungere due opere per chiese trentine site tuttavia nell'area gardesana e bresciana; S.Anna che ammaestra Maria (Riva, già chiesa di S.Anna, ora Inviolata) e Martirio di S.Giustina (Creto-Pieve di Bono, chiesa di S.Giustina - 1716).